PAG. 2

-=[ Storia dell’A.S.D. Judo O.K. Arezzo ]=-

Negli ultimi anni, questi giovani aretini si sono confermati sempre più ad altissimo livello, e altre medaglie sono state conquistate, tra cui spiccano i tre bronzi conquistati agli Assoluti del 2007 da Giusti Moira (tornata quindi dopo anni di inattività ad altissimi livelli), Carboni Sandra e Cherici Francesca, la quale dopo aver fatto medaglia d’argento anche agli Juniores, ha vinto il titolo di Campionessa Italiana Under 23, e ha bissato con il primo posto in Coppa Italia, dove invece la Giusti ha conquistato l’argento, uguagliando quello conquistato nel 2006. Anche Matteo Marconcini, dopo aver vinto il Bronzo agli Under 23, come la sua compagna di squadra Biancucci Angela, si è migliorato vincendo la Coppa Italia 2007, migliorando anche lui il bronzo conquistato l’anno prima.
Ma Matteo ha stupito tutti soprattutto conquistando, con la Nazionale Italiana, il settimo posto agli Europei Juniores del 2007, con una prestazione veramente maiuscola.
E il 2007 è stato anche l’anno del ritorno ad una medaglia importante per Cherici Fabio, uno degli atleti più forti della Società Aretina, che è riuscito a conquistare il Bronzo alla Coppa Italia di Torino.
Quindi l’O.K. Arezzo ha dimostrato nel tempo e coi fatti, di non essere una meteora, come alcuni sostenevano, bensì una realtà bella e concreta, basata su lavoro, programmazione e sacrificio.
Adesso l’A.S.D. Judo O.K. Arezzo, che si allena sempre e comunque presso la ormai storica (anche troppo!) sede del Palazzetto dello Sport di S. Lorentino, vanta tra le sue file: un quinto Dan; un quarto Dan; 8 terzi Dan; 12 secondi Dan e 13 primi Dan. E inoltre: un istruttore: Diomiri Patrizia; due allenatori: Pecorai Laura e Busia Roberto: sette aspiranti allenatori: Livi Stefano, Chianucci Walter, Meacci Massimo, Fortini Raffele, Cacchiani Silvia, Carboni Sara e Giusti Moira. E proprio la Giusti rappresenta l’ultimo acquisto della Società aretina in ordine di tempo. Moira infatti, originaria di Lucca, e trasferitasi recentemente ad Arezzo, è stata atleta di spicco del Judo Nazionale, con numerosissimi titoli Italiani conquistati e addirittura un Campionato Europeo giovanile vinto alle sue spalle, ed è sicuramente un acquisto che porta ulteriore lustro a questa società, oltre che un notevole bagaglio di esperienza per i giovai atleti dell’O.K. Arezzo, che già l’adorano. Per questo il tecnico Roberto Busia, di cui Moira è anche compagna, l’ha convinta a riavvicinarsi all’agonismo dopo una lunga pausa, e i risultati, come sottolineato poco sopra, non sono mancati: il duro lavoro a cui Moira si è sottoposta infatti ha fruttato, tra Coppa Italia e Assoluti, tre medaglie e un quinto posto in due anni. Non male davvero!
Il sodalizio aretino annovera tra le sue file anche due arbitri Nazionali di II Categoria (ex ottimi agonisti): Meacci Gianpiero e Cozzolino Michele, e un Presidente di Giuria, Scortecci Daniele.
Un organico quindi di tutto rispetto che, sotto la guida del sempre verde Giuseppe Busia, comunque presente sul tatami soprattutto con i suoi bimbi, sta continuando a mietere successi e a portare in alto i valori dello sport della città di Arezzo in tutta Italia.
Più di 70 sono state le medaglie ai Campionati Italiani conquistate negli ultimi dieci anni dagli aretini, con ben otto titoli italiani o Coppe Italia vinti; centinaia i campioni regionali di ogni categoria di età; decine e decine i trofei anche di rilievo vinti dalla Società. Non si contano più gli atleti aretini che fanno o hanno fatto parte delle squadre regionali, costituendone la vera e propria ossatura. E ben 10 sono gli atleti dell’O.K. Arezzo che si sono guadagnati tra il 2005 e il 2007, con i loro risultati, il titolo di “Atleti di Interesse Nazionale”: Cherici Francesca, Meucci Emanuela, Severi Veronica, Carboni Sandra, Viciani Matteo, Marconcini Matteo, Bennati Elisa, Biancucci Angela, Tortorizio Sofia e Giusti Moira.
A ciò si deve doverosamente aggiungere che la Società di Arezzo è stata premiata nel 2005 con la “Medaglia d’Onore al Valore Sportivo” dalla Federazione (FIJLKAM); che il Maestro Busia Giuseppe ha ricevuto nel 2006 la meritatissima “Stella di Bronzo al Merito Sportivo CONI” per la carriera; e che suo figlio Roberto è stato premiato nel 2004 e nel 2006 dal CONI Regionale come Tecnico dell’anno, e nel 2007 dal CONI Provinciale e dal Comune di Arezzo sempre come Tecnico dell’anno. In più a Roberto è stato anche più volte offerto l’incarico di collaborare con le squadre regionali, onore che fino ad ora lui ha sempre rifiutato, anche se un po’ a malincuore, per poter continuare a seguire al meglio i suoi numerosi allievi, che tante soddisfazioni gli hanno dato, e che, come dicono loro, hanno ancora bisogno di lui per crescere. E tra i vari riconoscimenti di cui l’O.K. Arezzo può fregiarsi, ultimo in ordine di tempo è anche quello di “Società Sportiva dell’anno 2005” in Arezzo.
La speranza è adesso quella di vedere i nostri ragazzi sempre più in alto in questa disciplina così difficile e affascinante, e di poter coinvolgere più persone, Autorità ed anche Enti Locali, per trovare sponsor maggiormente disposti a dare una mano a questa Società e ai suoi giovani atleti, che insieme ai propri genitori fanno grossissimi sforzi per partecipare a gare e raduni in ogni dove, allenandosi tutti i santi giorni anche in condizioni di spazio molto disagiate. Non bisogna infatti dimenticarsi che la sede di allenamento è rimasta quella da sempre, e in un’area di circa 100 metri quadrati, con pochissime attrezzature, non è facile allenare contemporaneamente più di 30 ragazzi per turno, e allenarli al meglio. Proprio i genitori sono comunque i più assidui aiutanti del Maestro Giuseppe nel cercare tali sponsor che forniscano tute, borse, e altri materiali sportivi, ma l’impresa risulta da sempre veramente titanica! Ci sono discipline sportive che interessano molto di più, e non viene così compreso il lavoro e l’impegno di questi tecnici nel divulgare i valori dello sport tra i ragazzi di ogni età, e soprattutto nel portare il nome della città di Arezzo in tutta Italia.
Non scordiamoci pure che la Società aretina, oltre all’attività agonistica, da anni cura un centro CAS assai florido, coinvolgendo in tale attività numerosi giovani tecnici: e sono moltissimi i bambini che hanno calcato il tatami di S. Lorentino in questi anni, spesso portati in palestra da genitori che hanno fatto Judo in gioventù, e che non hanno mai dimenticato questo grande amore. Proprio per questo motivo, i tecnici Diomiri Patrizia (che segue anche i corsi per amatori) e Pecorai Laura, hanno avviato anche dei corsi di Kata (modelli), dove sfoggiano veramente bravura e preparazione; così facendo hanno dato nuovi stimoli anche ad ex agonisti che si erano allontanati dalla palestra una volta finita la loro attività agonistica, e che così si sono riavvicinati all’ovile. In questo sono state tanto brave da coinvolgere anche altri tecnici come Chianucci Walter, Cacchiani Silvia, Carboni Sara e Cozzolino Michele, e tutti insieme hanno iniziato a prepararsi per le competizioni di Kata che la Federazione sta organizzando in questi ultimi anni. E proprio in questo settore, da citare la coppia aretina Pecorai Laura e Cacchiani Silvia, che hanno conquistato sorprendentemente l’oro al Primo Torneo delle Regioni di Kata tenutosi nel 2007 a Cesenatico.
In più ultimamente i tecnici dell’O.K. Arezzo hanno anche intrapreso rapporti di collaborazione con alcune scuole della città, per diffondere il Judo pure in questo ambito, riscuotendo veramente un grande successo tra i docenti, ma soprattutto tra i giovani studenti.
Senza dimenticarci poi i corsi di MGA (difesa personale) che la stessa Pecorai, insieme a Fortini Raffaele hanno con successo tenuto nei locali della Palestra.
E nella difficile preparazione atletica che i tanti atleti agonisti devono effettuare, con esigenze diverse in base all’età, alle proprie caratteristiche fisiche, e agli impegni da affrontare, Roberto Busia è coadiuvato molto bene da Raffaele Fortini e da Stefano Livi, che ultimamente ha anche brillantemente conseguito la Laurea in Scienze Motorie. Ma anche Giusti Moira e Cherici Fabio, Formelli Alessandro e Valentini Marco, che sono ancora agonisti di grande spessore, danno una notevole mano in questo, prodigandosi per se stessi e per i loro compagni.
Un’attività a 360° insomma, che sempre più impegno e fatica richiede allo staff tecnico del Judo O.K. Arezzo.
Ma l’entusiasmo non manca e non mancherà mai! Ce lo ha insegnato il Nostro Maestro Giuseppe!!
Mi scuso fin d’ora con tutti coloro (e sono davvero tanti) che ho omesso di citare, ma i migliaia di atleti che hanno fatto parte del sodalizio judoistico aretino in questi 30 e passa anni, non potevano certo essere citati nominalmente tutti in questa sede (anche se il Maestro l’avrebbe voluto!).
La cosa che però tutti gli ex Judokas dell’O.K. Arezzo devono sapere, è che la storia della Società l’hanno fatta proprio loro, indistintamente, con il loro sudore e il loro impegno, con le lacrime e i sorrisi, e non solo quindi con i risultati agonistici. Non so se ognuno che ha calcato quel piccolo tatami, anche per poco tempo, porterà il Judo O.K. Arezzo nel cuore; ma una cosa è certa: la Società non dimenticherà mai nessuno di loro! Grazie a tutti!!! [Roberto Busia]

PAG. 2

-=[ RITORNA HOMEPAGE ]=-

Vai a --> PAG. 1